Cerchi qualcos'altro?

Seleziona la sezione del sito che più si adatta ai tuoi interessi e scopri di più sulla qualità dell'aria e sui prodotti che offriamo.

home_icon

Per la casa

explore_icon_grey

Per aziende

bag_icon_grey

Per professionisti del radon

Annulla

Che
cos'è il particolato
(PM)?

pm-icon-no-text

Il particolato, o PM, non è solo un contaminante o inquinante. È una gamma di particelle di polvere, sporco e liquidi che rimangono sospese nell'aria. Alcune di queste sono abbastanza grandi da poter essere viste, come fumo, smog o fuliggine, ma quelle più dannose sono le particelle più piccole e invisibili1. Queste infatti possono penetrare nei polmoni e anche nel flusso sanguigno. Più l'aria è sana, e minore è il contenuto di PM.

Oggi 9 persone su 10 respirano aria che supera i limiti delle linee guida dell'OMS sugli alti livelli di inquinanti2.

Inquinamento atmosferico & PM:
Sono la stessa cosa?

In un certo senso, sì. L'inquinamento atmosferico è la presenza nell'aria di sostanze a un livello superiore a quello naturale3. L'aria inquinata può essere dannosa per l'ambiente e per l'uomo4.

Esistono diversi tipi di inquinanti atmosferici, come gas, particolati (organici e inorganici) e molecole biologiche. Il PM quindi, è a tutti gli effetti un inquinante atmosferico.

PM Illustrations_Air pollution-1

In un certo senso, sì. L'inquinamento atmosferico è la presenza nell'aria di sostanze a un livello superiore a quello naturale3. L'aria inquinata può essere dannosa per l'ambiente e per l'uomo4.

Esistono diversi tipi di inquinanti atmosferici, come gas, particolati (organici e inorganici) e molecole biologiche. Il PM quindi, è a tutti gli effetti un inquinante atmosferico.

Il particolato è diffuso in varie forme e ciò ha indotto gli scienziati a trovare il modo di misurarlo. PM1, ad esempio, si riferisce alla dimensione della particella.

  • I PM1 sono particolati estremamente fini con un diametro inferiore a 1 micron
  • Le PM2,5(anche note come particelle fini) hanno un diametro inferiore a 2,5 micron.
  • PM10 significa che le particelle hanno un diametro inferiore a 10 micron o 100 volte inferiore a un millimetro.
PM particles_difference between

Qual è la differenza tra PM2,5, PM2 e altri?

Il particolato è diffuso in varie forme e ciò ha indotto gli scienziati a trovare il modo di misurarlo. PM1, ad esempio, si riferisce alla dimensione della particella.

  • I PM1 sono particolati estremamente fini con un diametro inferiore a 1 micron
  • Le PM2,5(anche note come particelle fini) hanno un diametro inferiore a 2,5 micron.
  • PM10 significa che le particelle hanno un diametro inferiore a 10 micron o 100 volte inferiore a un millimetro.
PM Illustrations_PM size_mobile PM Illustrations_PM size PM Illustrations_PM size

Ti puoi ammalare a causa del PM?

Sì, il PM e l'inquinamento possono nuocere alla salute perché sono inalabili a causa delle loro piccole dimensioni. La dimensione delle particelle è direttamente collegata alla potenziale capacità di causare problemi di salute.

Conosciute anche come PM10, le particelle grossolane hanno un diametro generalmente maggiore di 2,5 µm e inferiore o uguale a 10 µm di diametro7. Una misura di PM2,5 include particelle di diametro inferiore a 2,5 m.

Le particelle fini (PM2,5) rappresentano il maggior rischio per la salute6. Questo perché possono penetrare in profondità nei polmoni e alcune possono penetrare nel flusso sanguigno, l'esposizione a queste particelle può influire su polmoni e cuore7. Una misura di PM2,5 include particelle di diametro inferiore a 2,5 m.

Le polveri ultrafine hanno un diametro inferiore di 0.1 µm

Conosciute anche come PM10, le particelle grossolane hanno un diametro generalmente maggiore di 2,5 µm e inferiore o uguale a 10 µm di diametro. Una misura di PM2,5 include particelle di diametro inferiore a 2,5 m.

Le particelle fini (PM2,5) rappresentano il maggior rischio per la salute. Questo perché possono penetrare in profondità nei polmoni e alcune possono penetrare nel flusso sanguigno, l'esposizione a queste particelle può influire su polmoni e cuore. Una misura di PM2,5 include particelle di diametro inferiore a 2,5 m.

Le polveri ultrafine hanno un diametro inferiore di 0.1 µm

In che modo il PM influisce sulla salute?

Sappiamo che il PM può penetrare in profondità nei polmoni e forse anche nel flusso sanguigno, in che modo ciò influisce sulla nostra salute? Inoltre, la ricerca mostra che ci sono tre aree chiave della salute influenzate dall'inquinamento da PM: 

 

L'OMS stima circa 7 milioni di morti all'anno a causa dell'esposizione alle polveri sottili nell'aria inquinata8

 

SOFFIARSI IL NASOIrritazione degli occhi, delle orecchie, del naso e della gola: Il particolato può causare infiammazioni, anche quando le mucose del naso agiscono filtrando le particelle più grandi. Alcuni studi dimostrano che la respirazione di PM è collegata a maggiori necessità di intervento chirurgico ai seni.9 Sul breve periodo il PM dà luogo a naso che cola, starnuti e prurito agli occhi.10



INALATORE PER L'ASMATrigger di asma e allergie: il PM infiamma le vie aeree, ciò rende le persone con asma particolarmente sensibili ai suoi effetti e contribuisce allo sviluppo della malattia11. Il PM è anche collegato a reazioni respiratorie allergiche, come la febbre da fieno12. Puoi trovare informazioni su come migliorare la vita dei malati di asma ottimizzando la qualità dell'aria indoor qui.



polmoniAggravamento delle malattie coronariche e respiratorie: Le particelle possono causare infiammazioni o peggiorare problemi per le persone con malattia coronarica, insufficienza cardiaca congestizia o malattia polmonare ostruttiva cronica (BPCO)13 .



Di fatto, le ricerche indicano che l'inquinamento può avere conseguenze sulle persone per tutta la vita e uno studio ha rilevato che i bambini e gli anziani sono tra i più vulnerabili agli effetti del PM14.  Considerando l'ampio impatto sulla salute, è essenziale mantenere un controllo dei livelli di PM nella tua zona tramite la Dashboard di Airthings.

Where does PM come from?

Le particelle fini (PM2,5) possono penetrare in profondità nei polmoni e alcune possono entrare nel flusso sanguigno, quindi è importante sapere da dove provengono. Il PM è costituito da una miscela di solidi e liquidi, sia organici che inorganici, tra cui polvere, polline, fuliggine, fumo, sostanze chimiche complesse, solfati, polvere minerale e altro15. Molti ritengono che il PM si accumuli solo all'aperto, ma in realtà può rimanere intrappolato anche all'interno e anche essere rilasciato all'interno.

Particolato all'aperto

Il 91% delle persone che risiedono in una città non respira aria sicura16


Il PM proviene sia da produzione umana che da fonti naturali. La varietà prodotta dall'uomo è generata dall'industria, dai lavori edili, dalle discariche, dall'agricoltura, dai veicoli a motore con motori a benzina o diesel e dall'attrito di freni e pneumatici17Illustrazioni PM all'aperto

Le fonti naturali includono incendi, piante che producono pollini, spruzzi d'acqua, suolo e anche vulcani e altre attività sismiche. Le " particelle secondarie" vengono create quando i gas reagiscono nell'aria per formare PM. Gli ossidi di azoto emessi dal traffico e alcuni gas industriali possono diventare solidi o liquidi in questo modo18.

La polvere della strada, gli spruzzi del mare, i pollini o le particelle create dai cantieri edili sono di norma più grandi del PM10, mentre la combustione di carburante, i motori in funzione o le lavorazioni industriali creano generalmente particelle di PM2,5. Inoltre è probabile che il particolato secondario sia costituito da queste particelle più piccole e più dannose.

Le fluttuazioni di PM2,5 sono state collegate a variabili climatiche e meteorologiche tra cui temperatura, umidità relativa e condizioni del vento. Ciò ha senso perché, in base alle condizioni meteorologiche, il particolato nell'aria può essere in grado di viaggiare più lontano o rimanere intrappolato più a lungo19.

Il particolato in ambienti indoor

Ogni anno muoiono 3,8 milioni di persone per l'esposizione all'inquinamento atmosferico domestico20

Alcuni tipi di PM che respiriamo in casa si sono fatti strada all'interno arrivando dall'ambiente esterno. Tuttavia, ci sono molte cose in grado di creare PM anche nell'ambiente interno!

Illustrazioni PM indoorAttività quotidiane che creano PM

Durante le attività quotidiane, svolgiamo attività che possono generare PM all'interno. Cucinare, ad esempio, un'attività praticamente quotidiana, può generare PM. Allo stesso modo, attività di combustione come accendere candele, usare camini e fumare sigarette possono aumentare i livelli di PM all'interno della casa21. Ciò è in parte connesso alla ventilazione, a elementi di riscaldamento senza ventilazione o stufe a cherosene che creano PM che può restare intrappolato nell'ambiente interno22. Anche alcuni hobby23,come la lavorazione del legno, l'intaglio e il bricolage, sono cause possibili24.

{}Fonti biologiche di PM{}

Il particolato nell'ambiente interno può provenire anche da fonti biologiche, come spore di muffe o funghi, polvere e peli di animali domestici (minuscoli pezzetti di pelle lasciati dagli animali domestici)25. Si ritiene che queste forme di PM scatenino reazioni allergiche26.

I livelli di particolato in casa dipendono da fattori come i livelli all'aperto, il tipo di ventilazione o sistema di filtraggio della casa e lo stile di vita degli occupanti. Se non si fuma e ci sono poche fonti aggiuntive di particelle, il PM dovrebbe essere uguale o inferiore alla misurazione esterna.

Cosa posso
ridurre i livelli di PM in casa?

Come prima cosa, per apportare modifiche che abbiano buon esito, è necessario sapere quanto sono alti i livelli di PM. Il PM è raramente rilevabile senza l'uso di apparecchiature o strumenti. Airthings Dashboard indica i livelli di PM locali agli utenti di Airthings Wave, Wave Mini, Wave Plus. Airthings Dashboard consente di sapere quando sono presenti elevate quantità di particolato nell'ambiente esterno.

Come seconda cosa, è necessario apportare piccole modifiche in casa per migliorare i livelli di PM:

Purificatore d'aria

I purificatori d'aria possono aiutare a filtrare il particolato. Nel purificatore d'aria usato in casa dovrebbero essere presenti i filtri HEPA (aria antiparticolato ad alta efficienza) che aspirano l'aria e la fanno passare attraverso una densa barriera multistrato di fibre a maglie, che bloccano e intrappolano il particolato. I filtri sono realizzati in modo conforme ai rigorosi standard di settore27. È essenziale sostituire i filtri regolarmente, soprattutto se si è consapevoli che all'interno ci sono alti livelli di PM.

Passare l'aspirapolvere

Gli studi hanno rilevato che c'è una significativa risospensione di PM10 quando si usa l'aspirapolvere28, ma ciò fa parte della nostra normale routine. Fortunatamente c'è un modo per rimediare al problema. Cambiare spesso i sacchetti sottovuoto può aiutare a ridurre i vari PM. Inoltre, scegliendo un aspirapolvere con un filtro HEPA, è più facile rimuovere i PM durante il processo di aspirazione.

Manutenzione regolare

È bene fare ispezionare, pulire e mettere a punto i propri apparecchi da un professionista ogni anno per avere la massima tranquillità. Ad esempio eseguire la manutenzione del riscaldamento centralizzato e delle caldaie o la pulizia completa del camino.

Raccomandazioni delle autorità sanitarie

In casi estremi, un governo nazionale può consigliare ai cittadini di chiudere le finestre e di restare al chiuso, laddove possibile. Ciò può essere dovuto a livelli di PM estremamente elevati in una data area locale, a volte causati da gravi eventi di inquinamento o disastri naturali come gli incendi boschivi. Si consiglia di prestare attenzione a quanto comunicato dalla autorità locali e seguirne le indicazioni.

Pulizia regolare

La pulizia regolare della casa non è utile solo per mantenere un bell'ambiente domestico, aiuta anche a controllare i livelli di PM all'interno. Un aspetto che spesso trascuriamo è la pulizia di prese d'aria e ventilatori, sia in bagno che in cucina. Lo stesso vale per la sostituzione o la pulizia dei filtri nelle unità di ventilazione domestica. Eseguire una pulizia regolare assicura che non si accumulino PM pericolosi.

Apparecchi di ventilazione

Considerato che alcuni PM hanno origine in ambienti chiusi, è bene assicurarsi che tutti gli apparecchi a combustione alimentati da un combustibile - stufe, camini, cucine e caldaie - siano adeguatamente ventilati per consentire ai fumi di fuoriuscire all'aperto.

Valvole di sfogo

Nell'ambiente della cucina, gli aspiratori aiutano a inviare i PM all'esterno quando si cucina, evitando possibili accumuli all'interno. Allo stesso modo, i filtri degli impianti di riscaldamento e raffreddamento dovrebbero essere sempre cambiati in linea con quanto consigliato dai produttori29.

View Plus La tecnologia più avanzata per la qualità dell'aria. Ora con rilevamento del particolato.

airthings-vp-launch-product-hero-alternate

Fonti

  1. https://www.blf.org.uk/support-for-you/air-pollution/types
  2. www.who.int/health-topics/air-pollution#tab=tab_2
  3. www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK368034/
  4. www.who.int/health-topics/air-pollution#tab=tab_1
  5. www3.epa.gov/region1/airquality/pm-human-health.html
  6. www3.epa.gov/region1/airquality/pm-human-health.html
  7. www.who.int/airpollution/data/en/
  8. www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC6635701/
  9. www.health.ny.gov/environmental/indoors/air/pmq_a.htm
  10. www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4465283/
  11. www.sciencedirect.com/science/article/pii/S0954611115001870
  12. www.epa.gov/indoor-air-quality-iaq/indoor-particulate-matter
  13. www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4740117/
  14. https://www.greenfacts.org/en/particulate-matter-pm/level-3/01-presentation.htm
  15. blog.breezometer.com/what-is-particulate-matter
  16. blog.breezometer.com/what-is-particulate-matter
  17. www.sciencedirect.com/science/article/pii/S0160412019305355
  18. breathelife2030.org/news/infographic-library/
  19. www.epa.gov/indoor-air-quality-iaq/indoor-particulate-matter
  20. www.epa.gov/indoor-air-quality-iaq/indoor-particulate-matter
  21. www.epa.gov/indoor-air-quality-iaq/indoor-particulate-matter
  22. www.canada.ca/en/health-canada/services/air-quality/causes-poor-indoor-air-quality.html
  23. www.epa.gov/indoor-air-quality-iaq/biological-pollutants-impact-indoor-air-quality
  24. link.springer.com/article/10.1007/s40629-018-0078-7
  25. www.emw.de/en/filter-campus/iso29463.html
  26. pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/18247227/
  27. www.epa.gov/indoor-air-quality-iaq/indoor-particulate-matter